Far parte di un team, di una squadra, è un valore aggiunto alle qualità del singolo.
Ma affinchè un gruppo di persone che lavora insieme diventi una squadra, è necessario il senso di condivisione e di aggregazione; è questo il vero segreto per raggiungere i successi ed i risultati migliori.
Ogni singolo deve essere consapevole delle diversità professionali e deve poter contare sulle capacità e sulle competenze degli altri per raggiungere obiettivi che da soli non potrebbe raggiungere.

Ma come si costruisce una squadra che lavori in sintonia e che riesca a “ragionare” come un singolo e compatto elemento?
La prassi vuole che un buon team building si debbano rispettare e condividere delle semplici regole:

  •  Condividere Vision e Obiettivi
    Le persone che lavorano insieme devono vedere il maniera chiara ciò che gli si prospetta innanzi; vanno intrapresi dei percorsi che portino queste persone a condividere vision ed obiettivi.
    Questa vision deve essere trasmessa da chi crea e gestisce la squadra in maniera chiara e decisa, condividendo con i singoli elementi del team valori ed ideali. La mancanza di una vision comune ha una ricaduta negativa sul lavoro.
    Come si comporterà, infatti, un dipendente staccato dalla vision dell’azienda quando arriverà il cliente lamentandosi? Come farà a difendere il valore dell’offerta quando in realtà prevale l’individualistico senso di vergogna ed è più facile biasimare il collega?
  •  Stabilire delle regole
    Il modus operandi della squadra deve essere ben definito e queste regole, vanno decise insieme e poi condivise da tutto il team.Quando queste mancano, le persone auto-eleggono inconsciamente le proprie regole personali a principi universali.
    Non è sufficiente fermarsi al livello della condivisione dei valori, infatti ogni persona dà il suo significato relativo a concetti come ‘servire il cliente’ ,‘essere etici’, ‘collaborazione’.
  • Diversità come risorsa
    Ogni collaboratore deve acquisire la consapevolezza che la diversità è una risorsa e non un limite.
    Far passare questo concetto è di estrema importanza per creare un team solido; agire in questo modo fa avvertire alla squadra quando sia necessario e indispensabile in contributo di ciascuno in termini di competenze e qualità.
    Il vero leader promuove la cooperazione ed i legami lavorativi, impedendo gelosie nella condivisione dei saperi.

    Il leader, quello vero, comunica valori, crea complicità, fa squadra.

     

team-bulding-game

 

Basta solo questo a creare un buon team?

Quelle sopra elencate sono delle semplici prescrizioni che sicuramente agevolano la creazione di una squadra solida e che punta a raggiungere obiettivi ambiziosi, ma in molti concordano che queste regole da sole non bastino.
Un altro elemento fondamentale è quello meno lavorativo e più umano: il potere delle relazioni.
Un team di persone ha bisogno di saper vivere emozioni, di “stare bene insieme” ed è per questo motivo che molte aziende organizzano momenti di condivisione extra lavorativi per condividere insieme ai colleghi il proprio lato umano.