In data 24 Novembre 2015, la Giunta della Regione Campania ha approvato il regolamento attuativo del “Fondo vittime di incidenti sul lavoro” per il sostegno educativo e scolastico di figli di persone vittime di incidenti sul lavoro.
Il regolamento nello specifico stabilisce i criteri, le modalità di accesso ai fondi e l’entità massima dei contributi del fondo, già approvato con legge regionale n° 13 del Novembre 2015.

Di seguito i punti più importanti della Legge regionale 9 novembre 2015, n. 13

Il fondo sosterrà e rimborserà (Art. 4) “spese sostenute e documentate per l’iscrizione e la frequenza ai servizi socio-educativi per la prima infanzia, alle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche, paritarie e private legalmente riconosciute, le università ed i corsi di formazione professionale”.

Rimborserà quindi tasse di iscrizione, rette, libri di testo, ausili scolastici, mensa, abbonamenti trasporti pubblici.

Ad averne diritto saranno i giovani con i seguenti requisiti:

  1. figli di un genitore deceduto a seguito di infortunio sul lavoro;
  2. età non superiore a 28 anni;
  3. genitore residente, al momento del decesso, in uno dei comuni della regione Campania;
  4. iscrizione ad un servizio socio-educativo per la prima infanzia, scolastico di ogni ordine e grado
  5. reddito ISEE del nucleo familiare non superiore a quanto indicato dalla Giunta Regionale

Il fondo è a disposizione anche dei figli di vittime il cui decesso è avvenuto prima dell’entrata in vigore della legge regionale.